pixabay

I computer

 Ora diamo un’occhiata al dispositivo più facile da hackerare: il tuo computer.

Gli antivirus sono ancora utili

La maggior parte delle infezioni da virus si verificano sui computer Windows. Questi dispositivi sono dotati di un antivirus chiamato Defender. Defender è buono, ma Kaspersky Anti-virus e BitDefender (rispettivamente 30 e 34 dollari all’anno) gli tengono testa senza difficoltà.

Defender ha una funzione che protegge le tue cartelle più importanti contro il ransomware o altri software dannosi. Questa funzione può essere attivata selezionando Protezione antivirus e minacce -> Protezione ransomware -> Accesso alle cartelle controllate. Puoi anche aggiungere altre cartelle, come una cartella con documenti aziendali importanti o immagini della tua famiglia.

Si consiglia inoltre l’uso di Hitman Pro. Alert (35 dollari l’anno). È possibile eseguire Hitman Pro.Alert insieme a un antivirus. Ti proteggerà dal malware che sfrutta le vulnerabilità del tuo computer per, ad esempio, tracciare qualsiasi cosa tu scriva sulla tastiera.

Se possiedi un computer Mac, non hai necessariamente bisogno di un antivirus. Il sistema operativo del Mac rende più difficile per i malware infettare il tuo computer. Ecco perché non ci sono molti virus in circolazione sui sistemi operativi Apple. Se desideri ancora un antivirus, Kaspersky Anti-virus (60 dollari all’anno), BitDefender (20 dollari all’anno) o ESET Security (30 dollari all’anno) sono scelte solide.

Pagare per gli antivirus è vantaggioso. Le versioni a pagamento degli antivirus sono spesso migliori e più estese. Se non si è in grado di pagare per l’antivirus, la soluzione migliore è scaricare e installare la versione gratuita di Avast AVG.

Attiva gli aggiornamenti automatici

Come avrai già intuito: è importante aggiornare i tuoi dispositivi. Ecco perché ti consigliamo di installare gli aggiornamenti automaticamente. Windows e MacOS supportano questa funzione, ma recentemente anche software come Google Chrome hanno introdotto opzioni simili.

Se il software che non supporta gli aggiornamenti automatici ti avvisa di un aggiornamento appena disponibile, controlla prima la legittimità della notifica. I virus vengono spesso diffusi utilizzando notifiche false, come un aggiornamento per Adobe Flash Player. Questi di solito appaiono come pop-up su un sito web. Se si desidera assicurarsi che la notifica sia legittima, aprire il software in questione e verificare manualmente se è disponibile un aggiornamento.

*Ringraziamenti

Questo manuale è stato creato da sei hacker professionisti: Maarten van Dantzig,Rik van Duijn, Melvin Lammerts,Loran KloezeSanne Maasakkers e Sijmen Ruwhof. Le illustrazioni sono state realizzate da Laura Kölker. Il copy editor è  Marcel Vroegrijk. La versione originale olandese di Watch Your Hack è stata tradotta in inglese da Kevin Shuttleworth e, ancora una volta, pubblicata da Marcel Vroegrijk. La versione originale è consultabile al sito: https://watchyourhack.com/

Awareness sotto l’ombrellone – Parte 1 Gli Hacker

Awareness sotto l’ombrellone – Parte 1 Gli Hacker

Awareness sotto l’ombrellone – Parte 3 Le Password

Awareness sotto l’ombrellone – Parte 4 Autenticazione a due fattori

Awareness sotto l’ombrellone – Parte 5 Il backup

Awareness sotto l’ombrellone – Parte 6 Il Phishing

Awareness sotto l’ombrellone – Parte 7 Il WiFi Pubblico

Awareness sotto l’ombrellone – Parte 8/9 Cosa sono le VPN?

Awareness sotto l’ombrellone – Parte 10 I Computer

Twitter
Visit Us
LinkedIn
Share
YOUTUBE