Gli hacker

Chi sono gli hacker

Generalmente gli hacker sono coloro che sfruttano vulnerabilità su Internet o nei dispositivi che possediamo. In linea di massima, esistono due tipi di hacker: white hat e black hat. Gli hacker white hat cercano (e talvolta pubblicano) vulnerabilità per convincere le aziende a risolverle, rendendo Internet un po’ più sicuro.

Quando i media parlano genericamente di hacker, di solito intendo gli hacker black hat. Il tipo senza buone intenzioni, che potrebbe essere alla ricerca di modi per rubare denaro o accedere ai dispositivi per spiare le persone. Potrebbero anche essere interessati a file sensibili, come foto di nudi o una copia del tuo passaporto.

Ci sono anche hacker che cercano di ottenere l’accesso ai dispositivi di altre persone per divertirsi. Queste persone (per la maggior parte giovani) pensano che l’hacking sia un dispetto, un gioco. Invece dovrebbero comunque essere presi sul serio, nonostante i loro motivi apparentemente innocenti.

Infine, alcuni hacker lavorano per conto dei governi. Gli hacker impiegati dai servizi segreti o dalla polizia sono i tipi più pericolosi, ma non rappresentano una minaccia per la maggior parte delle persone. Di solito si rivolgono a terroristi, criminali e regimi ostili.

Come entrano nei tuoi dispositivi e account?

Gli hacker spesso iniziano rubando la tua password. A volte non puoi farci un granché. Se un sito Web in cui si ha un profilo o un account viene violato, ad esempio, gli hacker potrebbero usare la password e tentare di accedere agli altri account, come Gmail.

Oppure potresti aver fornito la tua password per sbaglio. Ciò avviene tramite phishing, che è un tipo di frode su Internet che i criminali utilizzano per cercare di mettere le mani su specifiche informazioni di accesso. Probabilmente hai già ricevuto un’email di phishing. Potresti aver ricevuto un falso messaggio che ti informava del blocco del tuo conto bancario o ti ricordava una bolletta inesistente che non hai pagato.

Gli hacker utilizzano anche allegati di posta elettronica. Quando apri un allegato che contiene un virus, il tuo computer viene infettato. Questo metodo viene spesso utilizzato per diffondere il ransomware: un tipo di virus che rende il tuo dispositivo inutilizzabile bloccando tutti i tuoi file. Gli hacker richiederanno poi dei soldi in cambio per restituirti il controllo dei tuoi file.

I virus, noti anche come malware, si diffondono anche attraverso download come torrent o file di installazione per un software che si desidera utilizzare. Quando pensi di scaricare un film o un software che ti aiuta a mantenere il tuo computer veloce e in ordine, in realtà stai rischiando di far entrare un virus.

Un virus potrebbe finire nel tuo computer anche attraverso pubblicità e siti Web che sono stati violati. Persino i siti Web di fiducia possono, inconsapevolmente, diffondere virus. Se non si aggiorna il software e il computer, si rischia di essere infettati da questo tipo di virus.

Gli hacker possono anche infettare il tuo computer utilizzando una flash drive. Questo metodo è meno diffuso, ma è comunque un rischio. Potrebbe essere una chiavetta che hai “trovato” per strada o che ti è stata data da qualcuno. Chiunque abbia intenzioni dannose può semplicemente inserirne una nel computer anche se ci si allontana per una brevissima pausa.

*Ringraziamenti

Questo manuale è stato creato con l’aiuto di sei hacker professionisti: Maarten van Dantzig,Rik van Duijn, Melvin Lammerts,Loran Kloeze, Sanne Maasakkers e Sijmen Ruwhof. Le meravigliose illustrazioni sono state realizzate da Laura Kölker. Il copy editor Marcel Vroegrijk ha fatto in modo che si legga bene. La versione originale olandese di Watch Your Hack è stata amorevolmente tradotta in inglese da Kevin Shuttleworth e, ancora una volta, pubblicata da Marcel Vroegrijk.

 

Twitter
Visit Us
LinkedIn
Share
YOUTUBE
YOUTUBE