Biografia

Roberto Cingolani è Direttore Scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) di Genova dal dicembre 2005. Programma e supervisiona la realizzazione del Piano Scientifico coordinando l’attività dei Dipartimenti del laboratorio centrale di Genova e dei Centri della rete multidisciplinare promossa sul territorio nazionale insieme a università e istituti di ricerca d’eccellenza. Tra i “campioni” dell’innovazione italiana, conta circa
48 brevetti al suo attivo, è autore e co-autore di circa 750 pubblicazioni su riviste internazionali e ha inoltre lanciato 3 aziende spin-off. La sua attività scientifica riguarda, in particolare, i settori della scienza dei materiali, delle nanotecnologie e della nanomedicina. Nel 2000 ha assunto il ruolo di professore ordinario di Fisica Generale presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione dell’Università del Salento. Nel 2001 ha fondato e diretto fino al 2004 il Nanotechnology National Laboratory (NNL) dell’Istituto Nazionale di Fisica della Materia del CNR. È stato Visiting Professor alla Virginia Commonwealth University (VCU) e alla University of Tokyo, nonché staff member al Max Planck Institut (Stoccarda). Dal 2001 è membro di diversi Consigli della Commissione Europea nel campo delle nanotecnologie e dei nuovi materiali e membro del Consiglio della Presidenza del Comitato Nazionale per
la Biosicurezza, le Biotecnologie e le Scienze della Vita. Per la sua attività di ricerca scientifica è stato insignito dei titoli di Alfiere del Lavoro (1981) e di Commendatore della Repubblica (2006) dal Presidente della Repubblica, nonché del premio Guido Dorso (2006) dal Senato della Repubblica e nel 2010 del premio Grande Ippocrate promosso da Unamsi e Novartis. È laureato in Fisica ed ha conseguito il dottorato in Fisica presso l’Università degli Studi di Bari. Ha inoltre ottenuto il diploma di perfezionamento in Fisica alla Scuola Normale Superiore di Pisa.

Twitter
Visit Us
LinkedIn
Share
YOUTUBE
YOUTUBE