La Federazione Italiana Tennis Tavolo (FITET) è stata truffata da due hacker del cybercrime con il meccanismo di tipo BEC (Business Email Compromise) o Invoice Fraud (“Frode della fattura”), frodi informatiche che consentono alle organizzazioni criminali di conseguire ingenti profitti illeciti. A renderlo noto sono stati gli esperti di cyber security della Polizia Postale e delle Comunicazioni che in breve tempo sono riusciti a individuare i cyber criminali e a bloccarli.

In occasione di un torneo internazionale con 40 Paesi partecipanti, mentre erano in corso gli ultimi preparativi per l’organizzazione della trasferta della squadra italiana, due hacker italiani si sono introdotti clandestinamente nella rete della FITET, rubando le credenziali di accesso alle caselle di posta elettronica federali, riuscendo a intercettare tutte le comunicazioni scambiate fra le varie società sportive. I criminali informatici sono riusciti poi a rubare l’identità digitale degli organizzatori del torneo, e falsificando tutte le fatture relative ai pagamenti per l’iscrizione, hanno contattato le varie Federazioni sportive e squadre partecipanti convincendole della necessità di effettuare i pagamenti su conti correnti del tutto falsi, accesi presso banche estere ed in realtà riconducibili ai due italiani, i quali, nel giro di pochissimi click, avevano già incassato oltre 30.000 euro di profitti illeciti. La Federazione, però, si è accorta dell’inganno e si è rivolta alla Polizia Postale e delle Comunicazioni che è riuscita a intervenire tempestivamente e rintracciare e bloccare i cyber criminali.

https://www.commissariatodips.it/notizie/articolo/imperia-anche-il-mondo-dello-sport-finisce-nelle-spire-del-crimine-finanziario-online.html

Twitter
Visit Us
LinkedIn
Share
YOUTUBE
YOUTUBE