ENISA ha creato il Cybersecurity Higher Education Database, un database unico di crowd-sourcing – gestito dal pubblico – che elenca i corsi di laurea in cybersecurity all’interno dei paesi Ue, EFTA e altri paesi europei.
L’obiettivo è quello di fornire uno strumento principale per tutti coloro che vogliono migliorare le proprie conoscenze e competenze in cyber security.

Qualsiasi università può presentare la richiesta e riconoscimento riconosciuto dallo Stato membro o dal programma EFTA attraverso le seguenti fasi:

  1. Invia le informazioni del titolo tramite l’apposito modulo
  2. ENISA esamina la richiesta
  3. Il grado diventa visibile al pubblico

Per entrare a far parte del Database, il programma presentato deve garantire una percentuale minima di materie in argomenti di cybersecurity. I requisiti impostati sono i seguenti:

  • Per un diploma di laurea: almeno il 25% dei moduli insegnati riguarda argomenti di cybersecurity.
  • Per un master: almeno il 40% dei moduli insegnati riguarda argomenti di cybersecurity.
  • Per un programma di specializzazione post-laurea: almeno il 40% dei moduli insegnati sono in argomenti di sicurezza informatica e il programma ha un minimo di 60 ECTS.
  • Per un dottorato di ricerca: la tesi deve essere in un argomento di sicurezza informatica.

La percentuale minima di materie in cybersecurity è stata elaborata per far sì che il Database sia rilevante per tutti coloro che sono interessati a intraprendere specificatamente una carriera accademica nella cyber security e per impedire che la lista includesse dei corsi in informatica meno specializzanti.

Il Database contiene sia delle delle informazioni “di base” che delle informazioni “avanzate”, riguardanti per esempio il nome dell’università, il paese dove si tiene il corso, il livello (triennale, magistrale o dottorato), e la lingua. Queste informazioni sono obbligatorie per tutte le università che intendono inserire il proprio corso all’interno del Database.

Le informazioni “avanzate” offrono, invece, allo studente indicazioni più dettagliate e saranno inserite dai vari atenei in maniera volontaria.
Tra le informazioni avanzate sono state inserite quelle inerente i dati che abitualmente vengono richiesti dalle agenzie di cybersecurity di Australia, Francia, regno Unito e Stati Uniti per la certificare un titolo di studio in cybersecurity, come per esempio: il tipo specializzazioni in cyber security previsti dai corsi, la preparazione a certificazioni professionali, la presenza di tirocini, il numero di crediti previsti, corsi manageriali e altro ancora.

Lo scopo è quello di fornire agli studenti il maggiore numero di informazioni rilevanti possibili, e non di sostituirsi alle autorità nazionali nel conferimento delle certificazioni stesse, che rimane una prerogativa degli stati nazionali.

Il Database di ENISA rappresenta uno strumento per il contrasto alla mancanza di professionisti di cybersecurity Europa di cui tutte le università con corsi in cybersecurity possono farne uso come risorsa per collegare domanda e offerta, permettendo così agli studenti di capire dove e come intraprendere un percorso di studio nella cybersecurity.

 

https://www.enisa.europa.eu/topics/cybersecurity-education/education-map

https://www.enisa.europa.eu/topics/cybersecurity-education/education-map/faq

Twitter
Visit Us
LinkedIn
Share
YOUTUBE
YOUTUBE