Nelle ultime settimane si è svolto uno degli attacchi di più alto rilievo condotto verso un sito controllato dalla BCE, la Banca Centrale Europea.

Dalle parole di Mike Beck, Global Head of Threat Analysis di Darktrace, “gli hacker hanno infettato il sito con un codice nocivo e stavano raccogliendo i dati degli iscritti alla newsletter, probabilmente per lanciare attacchi secondari sofisticati come quelli di spear-phishing”. Lo stesso Beck aggiunge“I criminali informatici compromettono migliaia di siti web ogni giorno. Ciò che preoccupa di questo tipo di attacco è che spesso è invisibile sia al proprietario del sito che agli utenti”.

In una nota ufficiale emessa dall’ufficio stampa della Banca Centrale Europea:

La Bce prende molto sul serio la sicurezza dei dati“), e si specifica che il Garante europeo della protezione dei dati è stato tempestivamente informato della violazione. La Bce, inoltre, “sta adottando le misure necessarie per garantire che il sito Web possa riprendere in sicurezza le operazioni”.

Twitter
Visit Us
LinkedIn
Share
YOUTUBE
YOUTUBE