Durante la conferenza sulla sicurezza informatica DefCon di Las Vegas è stato condotto un esperimento di violazione del sito per le votazioni della Florida mirato a sensibilizzare sulle vulnerabilità al sistema elettorale degli Stati Uniti.

Elizabeth Weise di Usa Today ha dichiarato “La sicurezza dei nostri sistemi elettorali non ha esattamente guadagnato punti dopo la conferenza di hacking DefCon di questo fine settimana a Las Vegas. Secondo quanto riferito, una sessione in particolare ha visto un bambino di 11 anni violare con successo una replica del sito Web utilizzato dal Segretario di Stato della Florida per riportare i risultati delle elezioni dopo averli modificati.

Il giovane hacker ha impiegato solo 10 minuti per entrare e ottenere l’accesso. Il bambino ha preso parte a DefCon Voting Machine Hacking Village, riferisce PBS, in cui bambini di otto anni hanno tentato di accedere alle pagine Web (repliche) e modificando le informazioni al loro interno.

Questi siti Web sono così facili da hackerare che non potevamo fornirli a hacker adulti: sarebbe stato un gioco da ragazzi, ha dichiarato Jake Braun, ex collaboratore della Casa Bianca per il Dipartimento della sicurezza nazionale in un’intervista con ABC News.

In una dichiarazione agli Usa Today, il Dipartimento di Stato della Florida, che sovrintende le elezioni, ha affermato che il sito fittizio utilizzato dalla DefCon probabilmente aveva poche, se non nessuna, misure di sicurezza in atto e quindi non era uno scenario reale in quanto non prevedeva misure di sicurezza utilizzate dal dipartimento per impedire tentativi di hacking.

Il Dipartimento ha inoltre osservato che il sito fittizio è stato utilizzato solo per pubblicare risultati preliminari e non ufficiali e non era collegato alle apparecchiature di conteggio dei voti dei risultati effettivi delle elezioni che quindi non potevano essere modificati.

In una dichiarazione, la National Association for Secretaries of State ha messo in discussione gli eventi del DefCon, sostenendo che non rappresentano uno scenario realistico.

“Fornire ai partecipanti alla conferenza un accesso illimitato alle macchine per il voto, la maggior parte delle quali non più in uso, non replica le accurate protezioni fisiche e informatiche implementate dai governi statali e locali prima e durante il giorno delle elezioni”, ha affermato NASS.

Fonte: Usa Today

Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
LinkedIn
YOUTUBE
YOUTUBE